Pezzi di me


Mi sono eclissata per un po', volutamente.
Dopo il ciclo scorso, arrivato con ritardo a devastare gli inutili sogni che già cominciavano a prendere forma nella mia testa, sono cambiate un po' di cose... Sono stati giorni pesanti, tormentati e pieni di domande, che poi hanno maturato convinzioni. 
Ho pensato che questo figlio proprio non mi vuole. E con rabbia mi sono detta che allora nemmeno io voglio lui! BASTA. Mollo tutto.
Non ho voglia di combattere, di stravolgere la nostra vita.
Non mi sento abbastanza forte e coraggiosa.
Ancora di più leggendo voi, le vostre fatiche, i vostri percorsi spesso sofferti, la vostra determinazione, mi sono resa conto di non essere poi così motivata, almeno non tanto da affrontare un percorso difficile con il rischio di riceverne solo altro dolore.
No. Non ce la posso fare.
Per giorni ho continuato a ripetere a MrSun, alle mie amiche e a me stessa che il mio viaggio sarebbe terminato ancor prima di cominciare.
E anche questo blog non avrebbe avuto più senso di esistere...

Poi... poi mi sono calmata... piano piano quella rabbia ha lasciato il mio corpo e mi sono sentita brutta dentro per aver pensato e provato tutte quelle cose. Non so perchè questa volta mi sia presa così, ma davvero quella sensazione di svuotamento mi ha reso fredda, distante da me, incapace di trovare un senso a tutto questo. Quando mi confronto con altre donne che hanno vissuto e vivono ben altro dolore, eppure sono forti e continuano a crederci, io davvero non mi sento "degna".
Mi dico che forse non sono portata per essere madre, perchè le madri cercano i loro figli finchè l'ultima speranza di trovarli non sia svanita.
Io invece... io sono stata pronta ad abbandonare tutto, ancor prima di lottare... perchè sono una codarda, perchè ho paura di soffrire.

L'amore grande di mio marito e l'affetto delle persone che mi conoscono e sanno come prendermi hanno rimesso insieme i pezzi della me giudiziosa e combattiva e grazie a loro sono andata avanti... ho finito gli esami strumentali che avevo in programma.
Per fortuna nessun problema, tutto nella norma.
Ieri poi, dopo l'arrivo del nuovo ciclo, siamo andati a fare le analisi del sangue e così abbiamo chiuso la lista. Ora aspettiamo i risultati, che saranno pronti i primi di gennaio, e prenotiamo il secondo colloquio a Chianciano.

Cerco di trovare il mio equilibrio, di darmi risposte più serene, di non crocifiggermi per tutto, di volermi più bene.
E di rimanere qui. Con voi.



19 commenti:

  • ero Lucy | 6 dicembre 2012 17:03

    Piccola Miss, non sei affatto una codarda. Vuoi biasimarti per tutto quello che c'e' da affrontare? Ricordi quanto era ambivalente Nina fino a prima dell'estate? Stai tranquilla e non darti colpe. E' piu' sano un dubbio che un'ostinata cecita'. Ti abbraccio forte.

  • Anonimo | 6 dicembre 2012 17:29

    Ti abbraccio col cuore, fiduciosa che non ti crocefiggerai più, che passeggerai per la tua bella Roma in queste giornate di festa col tuo MR SUN e troverai serenità, hai affrontato una fase difficile, quoto Lucy vai con serenità e anche coi dubbi ma a testa alta. love
    sandra frollins

  • sfollicolatamente | 6 dicembre 2012 18:01

    Bentornata miss!
    Ma certo, e' normalissimo che ti preda la rabbia e la frustrazione, ma sono contenta che alla fine abbia vinto l'amore. Bacini

  • Mammola | 6 dicembre 2012 18:42

    Secondo me quello che provi, che senti e che vivi e tutto normale. E non si tratta di essere codardi. Si è solo umani, dei giorni ci si sente leoni e magari il giorno dopo del leone ci è rimasta solo più la criniera. Poi quando si è delle belle persone, sensibili e dolci come sei tu è inevitabile che l'amore e la vita vincano sempre...un passo alla volta. Tutto prenderà la sua giusta forma...ne sono sicura e ti sono vicina!!! Ti abbraccio forte forte

  • Marica | 6 dicembre 2012 20:22

    non pensare assolutamente che tuo figlio non ti vuole, non e' vero! :-)
    capisco le tue paure ecc, ma ora bisogna affidarsi alla scienza :-)

  • Simona pegliese | 6 dicembre 2012 20:23

    Non essere così severa con te stessa. Hai semplicemente bisogno di tempo, del tuo tempo. Quando lo ritroverai, le decisioni verranno di conseguenza. Pensi di riuscire a prenderti qualche giorno in più di ferie, a Natale? Rilassati, coccolati, fa' le cose lentamente, ritaglia momenti piacevoli. Sei tanto stanca, è stato un anno duro.

    Ti abbraccio stretta.

  • Teleta | 7 dicembre 2012 05:58

    ..ciò che è giusto x ognuna di noi lo possiamo trovare dentro al nostro cuore, fin dove spingerci, quando farlo e cosa siamo disposte ad affrontare solo noi possiamo saperlo, non serve paragonarsi agli altri o colpevolizzarsi.. Accetta le tue emozioni e vivi x quello che senti più giusto x te! Sono contenta di leggere questa forza questa carica che vedrai un giorno sarà ripagata, x' tutte ci meritiamo di essere felici! Un abbraccio!!!

  • raffaella | 7 dicembre 2012 09:06

    Ciao Sun vorrei solo dirti che l'esito di questa assurda giostra che è la pma non è minimamente legato alla meritocrazia di ognuna di noi. Che non premia chi ci crede di più o chi dimostra di crederci di più. Ognuna di noi reagisce come può al dolore e alla lotta. E' una questione di istinto e sopravvivenza, atavica come il mondo. C'è chi prende le cose di petto, chi fa giri più lunghi, muniti ognuno dei pochi strumenti che abbiamo a disposizione. Ogni coppia sa fin dove può arrivare, quali confini spostare, sa quanto provare. Questo però non misura l'amore per il figlio che si desidera. Significa solo capire che c'è un punto oltre il quale non bisogna andare. Ognuno ha il proprio. Se sei ancora in ballo è perchè non sei arrivata a quel punto. Sii indulgente con te setssa, non sei strana, non vuoi tuo figlio meno di altre. Sei solo tanto tanto coraggiosa ma umanamente spaventata.
    Raffaella

  • Gioia | 7 dicembre 2012 09:11

    Sun non posso capire minimamente quello che stai passando. Quindi ti mando solo un forte abbraccio!!!!

  • Robin :D | 7 dicembre 2012 09:16

    Anche io non credo che sia nessuna meritocrazia.
    Ognuno ha la sua strada, spero insieme a te che i tornanti più difficili siano superati e arrivi un po' di panorama.
    Un abbraccio!

  • Libby | 7 dicembre 2012 14:33

    Ho una tua mail a cui rispondere... non l'ho dimenticata e nemmeno ignorata. Ho iniziato a rispondere tante volte, ma volevo e voglio che le mie parole abbiano un senso. Lasciare una traccia di me solo per educazione non fa parte di me... ma ci sono... ho letto e sto preparandomi alla risposta.
    Grazie e in bocca al lupo!

  • ElizabethB | 7 dicembre 2012 15:06

    Siamo tutte diverse, nel bene e nel male. Non pretendere di essere come qualcun'altro, tu sei tu e basta. Hai bisogno di riposo, ti tirare il fiato, di serenità. Cerca di volerti bene, coccolarti e farti coccolare. E' normale essere stanchi, arrabbiati, impauriti. Ti abbraccio forte!

  • Anonimo | 7 dicembre 2012 16:43

    Missy se ti fai la guerra l'unica che perde sei tu. Non ci sono meriti o demeriti, semplicemente ognuno deve fare quello che si sente, quello che ha nel cuore.

    Clara V

  • missSunshine | 7 dicembre 2012 21:00

    Amiche care, è sempre bellissimo ritrovarvi qui, tutte attorno a me, a lasciare consigli, a spronarmi, a darmi la certezza che sto percorrendo la strada giusta e che nel cammino non sarò sola!!
    Come sempre vi ringrazio con tutto il cuore!!!
    Cercherò di rimanere calma e non farmi la guerra!promesso!!

    @libby: mia cara, mi dispiace dirti che la mail ricevuta non è mia, forse si tratta di un'omonima con lo stesso nick!! spero di non averti delusa!! ;-)

    Lucy, Sandra, Sfolli, Mammola, Marica, Simona, Teleta, Raffaella, Gioia, Robin, Libby, Lizzie, Clara, vi abbraccio tutte con affetto!! ♥

  • frida | 8 dicembre 2012 18:38

    sembrano le mie parole di qualche tempo fa. Anche io volevo mollare e mi sentivo una codarda. Però passare momenti così è normale e non devi sentirti in colpa, ognuno affronta le difficoltà coi suoi tempi. Io mi sono fermata per mesi perchè non mi sentivo pronta. Poi si riparte e ti auguro di arrivare presto!

  • Owl | 13 dicembre 2012 16:06

    Leggo solo ora il post.
    Ci sono poco, e di questo ogni volta me ne dispiaccio.
    Sei forte tu. Non lo saresti se non guardassi ogni tanto dentro quei laghi scuri che ci portiamo dentro. Ti voglio bene.

  • Nina Cerca | 7 gennaio 2013 09:04

    Tesoro eccomi, un po' in ritardo ma ci sono. Per ricordarti che io sono tra quelle che ha affrontato il tuo stesso senso di impotenza, la tua stessa rabbia, per poi accettare il fatto che nn mi sentivo pronta per la pma. Dopo aver scoperto delle mie tube anarchiche mi sono presa un anno di pausa, nn qualche settimana. Un anno in cui mi sono posta domande, in cui ho anche pensato, come te, di nn essere all'altezza, di nn essere abbastanza. Ma questo nn significa essere meno degne di chi nn ha tentennamenti, nn significa volere meno un figlio, ma solo che ci sono donne, come te, come me, che hanno bisogno di darsi tempo, il giusto tempo. Tutto qui. Ed è nostro dovere rispettarci senza giudicarci o fare confronti. Perché la pma nn è una passeggiata di piacere e richiede tutta la nostra forza e presenza di spirito. Perciò io trovo giusto e sano che tu affronti e guardi in faccia le tue paure, sacrosante...tutte noi ce la siamo fatta sotto prima di iniziare. E anche nel durante, fidati! I dubbi e le ansie, i timori restano. Nn credo esista donna che affronti questa cosa a cuor leggere o che di fronte al piano terapeutico nn vorrebbe scappare. La paura c'è e ci sarà sempre, solo l'accoglierai come parte del gioco. Resterà al tuo fianco sempre, perciò ti consiglio di fartela amica ;) Si devi volerti bene, essere indulgente e comprensiva con te, è una grande prova quella che hai di fronte e sei umana, tutto quello che provi è naturale e giusto, ci siamo passate tutte. E posso assicurarti che esserti data questo tempo ti permetterá di affrontare tutto con più forza e determinazione, di avere lo spirito e la carica giusta. Io pure mi sono sfogata prima, ho dato spazio a tutti i pensieri negativi prima, in questo modo arrivi alla pma alleggerita, vedila così ;)
    In bocca al lupo, in questi giorni stai prendendo decisioni importanti. Io ci sono se hai bisogno lo sai :**

  • missSunshine | 8 gennaio 2013 08:55

    Frida, Owl, Nina... care amiche... GRAZIE.
    Non è un bel periodo per me, non riesco a ritrovarmi e quando mi sembra di star meglio succede qualcosa che di nuovo mi tira giù.
    Le vostre parole sono sempre importanti, specie in certi momenti sento che arrivano dritte al cuore e mi danno positività e coraggio... mi godo i loro effetti finchè durano! ;-)
    Non ho molta voglia di scrivere, ma proverò a postare presto per aggiornarvi un pò!
    Vi tengo strette al cuore.

  • Anonimo | 9 gennaio 2013 17:13

    passo sempre di qui, ogni giorno.
    Vedo questo nuovo commento, e mi si stringe il cuore.
    Ti abbraccio amica deliziosa. Sono stata a Montepulciano il 1 gennaio, vedevo il cartello Chianciano e ti pensavo tanto tanto tanto.
    sandra frollini

Posta un commento