La grande onda


Riemergo dopo la grande onda di questi giorni, carichi di domande, spiegazioni, sguardi interrogativi, proposte, prescrizioni infinite, discussioni...
Martedì ultimo monitoraggio: anche questa volta due corpi lutei cistici, anche questa volta ho ovulato due volte.
Mercoledì primo colloquio al Gemelli per IUI: due dottori giovani ci hanno chiesto, spiegato, ascoltato, sorriso, rincuorato... ci hanno detto che la nostra è un'infertilità sine causa, in quanto io e mio marito non abbiamo problemi evidenti. Soprattutto a MrSun hanno fatto i complimenti perché un liquido così perfetto lo vedono molto raramente! ;-)... insomma per questi motivi loro ci farebbero fare una prima stimolazione con rapporti mirati e poi eventualmente IUI. 
A me hanno prescritto analisi ormonali e della tiroide e curva glicemica e a lui di nuovo spermiogramma. 
Appena abbiamo i risultati dovremmo chiamare per farli visionare e organizzarci.
Siamo rimasti piacevolmente colpiti da questo incontro, anche se MrSun si stranisce ogni volta che ci chiedono nuovi esami... si rabbuia, non parla, mi risponde in modo duro, mi dice che lui deve lavorare e non può perdere tempo con mille visite... e io penso che non sia convinto, che non abbia capito cosa dobbiamo affrontare... e allora gli dico che il giorno dopo andrò da sola al Sant'Anna per l'ennesimo colloquio...
Giovedì primo colloquio al Sant'Anna per lista FIVET: vado da sola, con la mia pesante cartellina... l'ospedale è silenzioso... salgo al primo piano e vado in accettazione, qui un'infermiera dal sorriso dolce mi fa le prime domande e comincia a compilare, poi mi fa firmare un consenso e mi manda dalla dottoressa... lei è un po' fredda, mi guarda fisso, mi chiede se c'è mio marito. No. e comincia il secondo interrogatorio. ho avuto l'impressione che fosse scettica riguardo ai miei esami, alla laparoscopia, il classico medico che non condivide l'operato dei colleghi e chiaramente te lo fa intendere... comunque... alla fine mi prepara sei ricette rosse... oltre a ormoni e tiroide, mi segna esami per malattie infettive (i miei sono di due anni fa), tamponi vaginali (sei mesi fa), ecografia mammaria, cariotipo. Mi dice che ne ha bisogno per completare il quadro clinico... che quattro anni di ricerca sono tanti e che bisogna darsi da fare... il tempo di attesa per la FIVET è di due anni, ma nel frattempo, visto che noi non abbiamo problemi particolari, dice che potremmo provare con le IUI, anche se lei non le considera risolutive.
Il prossimo appuntamento sarà per la visualizzazione degli esami e poi si vedrà.
Può andare... grazie...
Intanto il 18 maggio fa la visita MrSun e il 21 ho prenotato il cariotipo per entrambi.
Esco e chiamo subito il maritino, un po' triste, un po' spaurita, un po' in confusione... e lui comincia subito... ah ma quanti esami, ah ma allora che ci siamo andati a fare al Gemelli, ah ma hai deciso tutto tu... dopo aver strillato alla fermata del tram, senza rendermene conto, gli ho detto che era il caso di parlarne la sera a casa. e ho chiuso. piangendo.
Mi è venuta voglia di lanciare la cartellina su quei binari e farla stritolare dal tram in arrivo. 
Mi è venuta voglia di mollare tutto.

Sì perché siamo ancora all'inizio e già sento che si stanno rompendo degli equilibri fondamentali... e allora non ha senso... se lui non è pronto, non accetta l'idea di "medicalizzare" per un po' la nostra unione per un fine ultimo a cui aspiriamo entrambi... allora non ha senso.

Io vado dalla mia principessa per le ripetizioni di latino con il viso gonfio e gli occhi rossi... lei con la sua giovinezza e spensieratezza, con i suoi abbracci e baci mi fa dimenticare tutto... studiamo per due ore e quando arrivo a casa sono più tranquilla... mi faccio una doccia per lavare via i pezzi di rabbia e delusione e mi preparo per la serata che si prospetta dura.

Abbiamo parlato. con calma. Gli ho spiegato per l'ennesima volta che io pensavo che al Sant'Anna ci saremmo messi solo in lista per la FIVET e nel frattempo avremmo potuto provare la IUI al Gemelli. Non mi aspettavo che la dottoressa mi proponesse di fare la IUI da loro nell'attesa e ora? I dottori del Gemelli mi hanno colpito di più, mi hanno dato più fiducia... ma come possiamo dire al Sant'Anna che facciamo la IUI in un ospedale e poi andiamo da loro per la FIVET? Non so... forse la cosa migliore sarebbe affidarsi a loro per tutto... o forse... forse è il caso di lasciar perdere se tu non te la senti. 
Dobbiamo essere uniti e forti, pronti a fare tutto quello che ci dicono, senza polemiche e intolleranze, altrimenti io non ce la faccio. non riesco a subire lo stress psicologico normale di questo percorso e in più l'ansia che tu scatti ogni volta.
Non mi ha detto tranquilla, procediamo... come in fondo mi aspettavo.
mi ha detto che anche lui è sotto pressione, che io sono troppo focalizzata su un unico obiettivo e ha l'impressione che questa cosa mi stia allontanando da lui, a volte mi sente distante e lontana... e allora ha paura.

e sì, ho paura anch'io, perché ha ragione. 
Sono spesso assente e apatica, non sorrido più e faccio fatica a guardare lontano immaginando cose belle... anche perché le preoccupazioni familiari per entrambi non mancano mai e ci sono le incombenze quotidiane e un gran desiderio di andare lontano che anche quest'anno non potrà essere realizzato... insomma le pressioni ci sono e noi ci stiamo facendo travolgere. 
Sento che stiamo affogando...

Ora ci prendiamo tempo... in questi giorni di Pasqua staremo a Roma, non abbiamo nessun programma, ne approfitteremo per respirare, capire, decidere.
Ritrovarci. 


19 commenti:

  • Nora C. | 6 aprile 2012 13:34

    Tesoro, la ricerca è un percorso che mette a dura prova anche la coppia più salda. Voi, però, avete già parlato, avete già percepito quali angoli andrebbero smussati... e sono certissima: troverete il vostro percorso. E' una scelta solo vostra e anche se non la prenderete oggi, ci arriverete domani. L'importante è continuare a comunicare e a trovare del tempo per voi che non sia solo finalizzato a parlare di iui e fivet. Non è facile, perché quando si lavora si ha poco tempo, si è stanchi ecc... ma ce la potete fare, eccome.

    Io non posso darti consigli, ma l'atteggiamento della dottoressa non mi è piaciuto per niente. Fredda, poco empatica, velatamente giudicante. Avete tutto il diritto di essere seguiti da persone che vi comprendano anche sul piano umano. Solo in questo modo si possono affrontare gli esami con uno stato d'animo meno pesante.

    Ti mando un abbraccio lunghissimo.

  • Speranza | 6 aprile 2012 13:42

    Ciao cara, innanzitutto ti auguro che riusciate a rilassarvi in questi giorni di vacanza.
    Rivolgersi a due centri "decentra" un po' perché gli atteggiamenti e le proposte sono diverse. Io ti direi di rivolgervi a quello che vi da più fiducia. Propongono la iui prima della fivet perché vogliono capire come reagisci alle cure. Certo che poi il cervello va in pappa. Fai quadrato con tuo marito, non pensare che a lui non interessa! Anzi! Solo che magari si approccia al problema in maniera diverso dal tuo e forse non sbaglia. Ascoltatevi e poi decidete. Vedrai che troverai la serenità. Un abbraccio.

  • Libby | 6 aprile 2012 13:45

    Lo sai che io sto facendo il tuo stesso percorso? Mio marito è garrulo e felice, io sono un po' come MrSun. Non ho ancora iniziato con le visite e le analisi e sono già stanca. Forse perchè i miei sono stati 10 anni di tentativi e nella mia mente ho già archiviato. Mi hanno chiamata giovedì dal centro, ho appuntamento il 30 aprile per portare tutti gli esami (che non ho ancora fatto!) e per procedere col primo livello, poi a giugno (subito mi dicevano settembre) la FIVET. Sarà che vorrei che succedesse tutto in modo assolutamente naturale, sarà che il centro dove sono andata non m'ha fatto sta gran impressione, anzi, devo dire che personalmente mi han trattata maluccio, sottolineando invece come mio marito potrebbe fare vagonate di figli.... ti fa proprio venir voglia di lanciarti sotto ad un treno, con la cartellina degli esami! Questo per dirti che ti capisco così bene che la vivo proprio come te. Coraggio! Metti a fuoco l'obbiettivo, vedrai che anche Mr Sun si convincerà ad avere pazienza.

  • Gioia | 6 aprile 2012 13:53

    Mi dispiace cara... Approfittate di questi giorni per stare insieme, per coccolarvi e per dedicarvi solo e unicamente a voi stessi...

  • missSunshine | 6 aprile 2012 13:55

    @nora: tesoro è dura davvero, psicologicamente massacrante... spero di riuscire a recuperare la mia serenità, per dare fiducia e certezze a lui... comunque anche a me lei non è piaciuta e mi dispiace perché avevo sentito parlare così bene di questo centro...ho letto da altre che è solo la prima impressione... ma quella per me è fondamentale...e ora non so proprio che fare!
    Ti stringo forte forte anch'io!!♥

    @speranza: cara amica, so che tu capisci perfettamente... anch'io penso che sarebbe pesante gestirsi tra due centri e quindi dovremmo affidarci solo al Sant'Anna... spero di trovare risposte e mi auguro che questi giorni siano risolutivi! Ci ascoltiamo, promesso!! Grazie! ti abbraccio anch'io!

  • Robin :D | 6 aprile 2012 14:07

    Cara MissSunshine, questa volta non passo in silenzio e ti auguro che queste vacanze vi aiutino a comunicare con tranquillità. Buona Pasqua!

  • missSunshine | 6 aprile 2012 14:20

    @gioia: grazie mille cara!col cuore! ci proveremo!! tanti baci

    @robin: tesoro lo spero anch'io!! Buona Pasqua anche a te e alla tua famiglia con tanto affetto! Un abbraccio

  • Ilaria Pedra | 6 aprile 2012 14:26

    Sai già come la penso: la vostra serenità viene prima di tutto ne abbiamo parlato tante volte, abbiamo anche valutato come i rapporti coi nostri mariti siano speciali e importanti. Il vostro è un copione già visto purtroppo tesoro mi dispiace tanto, prendetevi i vostri giorni per voi per godervi Roma e ritrovarvi, poi affrontate serenamete il discorso dopo questa pausa. Dovete viaggiare insieme, ed ogni rinuncia o decisione deve essere concordata. Te lo dico con la morte nel cuore perchè so come ti sento e esco da una settimana da incubo con urli pianti e un unico vero obiettivo RITROVARSI. Ti abbraccio tantissimo Miss del cuore mio

  • missSunshine | 6 aprile 2012 15:47

    @ilaria: mia cara amica... che brutta questa sensazione di non comprensione e distacco e paura... mi sembra di perdere l'equilibrio... e poi bisogna sempre faticare per recuperare le forze e ricominciare... ti sento vicina.
    ti riempio di baci****

  • Clara | 6 aprile 2012 16:48

    Ti/vi auguro di ritrovarvi in mezzo alle uova di cioccolata, con tanta dolcezza. Tesorino, lo sai come la penso: voi, (noi), prima di tutto. Sono sicura che riuscirete a ritrovarvi e affrontare tutto con la giusta serenità... e comincia a pensare all'agopuntura! Un abbraccio e Buona Pasqua, sister

  • Clara | 6 aprile 2012 16:49

    PS. quello è uno dei miei quadri preferiti :-)

  • ero Lucy | 6 aprile 2012 18:21

    Miss, e' fondamentale che siate insieme. La vostra fortuna, il vostro dono, e' che vi parlate, pur urlando d'accordo, ma vi comunicate cosa non va e come poter fare fronte.
    Conosco quel tunnel. E' orribile. Parlate, decidete insieme, fallo sentire parte del percorso di coppia. Ti abbraccio forte.

  • Mammola | 7 aprile 2012 00:24

    Non so che dirti perchè è un argomento delicatissimo. L'unica cosa che mi viene è che comunque tu e Mr Sun dovete stare insieme, vivervi il più possibile e ritrovare la complicità e la voglia che avevate di stare insieme agli inizi del vostro rapporto dove l'entusiasmo faceva da padrone...da lì poi ripartire, più forti di prima! Ti abbraccio fortissimo e ti auguro una Buona Pasqua

  • Owl | 7 aprile 2012 01:12

    A Firenze ne avevamo parlato ti ricordi?
    La ricerca è una bruta bestia, certe volte sembra inghiottire tutto. Alla paura di affogare ognuno reagisce a suo modo. Tieni a mente questo quando lui diventa duro, quando si nasconde dietro il lavoro.
    Non è lui che parla, è la sua paura.
    A me è servito per non cadere, per non prendermi su e andarmene dopo l'ennesimo esame affrontato in solitudine.

    Buona Pasqua Sun, ti voglio bene!

  • allafinearrivamamma | 7 aprile 2012 09:27

    tesoro, vado sul pratico perchè tu hai bisogno di questo ora.
    Al GEmelli non arriverai mai alla fivet.
    Con loro farai le IUI, anzi mi sorprende te le abbiano già proposte, ma difficilmente farai la FIVET per una linea etica dell'ospedale.
    Al Sant'Anna sono bravissimi, lo sono anche per la poliabortività, lì c'è la dott.ssa formula uno per la poliabortività!
    inizia da loro, scegli un solo percorso. Non andare in confusione.
    Noi siamo al 4° TM (tentativo mirato) con i monitoraggi ma senza stimolazione perchè io non ne ho bisogno. Prossimi passi IUI. E' una botta, tu lo sai, perchè io teoricamente sono fertile. Devi inghiottire le lacrime e poi andare avanti...lui deve venire con te, non andare da sola. E' troppo difficile da sola tesoro...troppo. Chiamami per un consiglio, siamo nella stessa città, possiamo scambiarci informazioni importanti.
    ti abbraccio

  • missSunshine | 7 aprile 2012 20:43

    @libby: cara mi ero persa il tuo commento!!quando ho risposto alle altre non c'era!!! cmq mi fa sempre piacere leggere le esperienze simili alla mia, per confrontarmi e rendermi conto che è normale vivere certi stati d'animo! dai, allora tu sei vicina alla fivet!!coraggio anche a te e organizzati per fare gli esami che il 30 è alle porte!! bacio*

    @clara: io e MrSun amiamo i pittori giapponesi!! il primo biglietto di auguri per il mio compleanno che mi ha scritto MrSun ritraeva proprio la grande onda, che lui adora!! e in camera abbiamo delle bellissime stampe di Hiroshige, di cui abbiamo visto una meravigliosa mostra due anni fa!!grazie dell'augurio sorellina! baci

    @erolucy:è vero è una grande fortuna parlarsi... a volte con calma altre con più irruenza, ma l'importante è farlo e trovare un accordo, una soluzione, un compromesso. voglio uscire presto da questo odioso tunnel!!
    ti abbraccio anch'io e ti auguro una felice Pasqua!!:-)

    @mammola: grazie mille del tuo incoraggiamento e della tua presenza!!sei sempre così carina!! ce la faremo! Ti auguro anch'io una buona Pasqua di serenità e pace. un abbraccio forte

    @owl: sì cuoricino, ne avevamo parlato,è vero! solo che più passa il tempo, più cose ci sono da affrontare, più gli equilibri si perdono, la paura aumenta e le incomprensioni e le lacrime sono una presenza costante... stringiamo i denti però e andiamo avanti, senza guardare giù!
    Una gioiosa Pasqua anche a te!!! ti voglio bene anch'io!tanti baci***

    @anna:annina cara, grazie dei tuoi preziosissimi consigli!! sì, so bene che al Gemelli non fanno la fivet, ma mi ci ha mandato la mia gine che lavora lì per provare intanto con la IUI... x la fivet ho prenotato due mesi fa al Sant'anna, non pensando che anche loro mi proponessero di fare la IUI nel frattempo... abbiamo in effetti deciso di affidarci a loro per tutto e ora che anche tu mi confermi che lì sono bravissimi, mi convinco ancora di più! hai ragione, non andrò più da sola! è stato orribile... certo che ti chiamo! ti scrivo in privato così ci scambiamo i numeri! Un grande abbraccio anche a te e che sia una Pasqua di sorrisi! :-)

  • allafinearrivamamma | 8 aprile 2012 22:45

    tesoro, sono contenta per la vostra decisione. Certo che iniziano con le IUI, lo fanno tutti...devono capire, visto che non "c'è causa" se inserendo lo sperma il concepimento magari avviene...
    sull'efficacia non so che dire.
    Io quando me le ha proposte il mio dottore gli ho detto :" non conosco nessuna donna che è rimasta incinta con le IUI" e lui sorridendo ha risposto: "le conosco io però."

    :)

  • Marica | 10 aprile 2012 00:26

    non so esattamente come funziona in Italia.. ma perche' anziche' aspettare 2 anni per fare la FIVET a Roma non andate a farla a Milano, che non ci sono tempi di attesa?
    [non so se sia legale, boh, non ho capito nulla di come funziona in italia]

    sempre SE volete farlo, ma nel caso vi togliete subito il dente anziche' aspettare due anni cosi' :-/

  • Madamadorè | 10 aprile 2012 21:29

    spero che questi giorni siano andati bene....un abbraccio.

Posta un commento