Questione di testa?!

Oggi. Di rientro a casa.
Esco dalla metro e come al solito, quando ho tempo, faccio una passeggiata tra le bancarelle… scovo sempre qualcosa di carino e mi distraggo…
Mi fermo davanti a quella che vende scarpe, ho visto un paio di ballerine deliziose… le prendo, le misuro e…
“Scusi signorina, lei teacher? Maestra?”, mi chiede il venditore, un ragazzo nero poco più grande di me.
“No” rispondo io.
“Io ho visto libro e pensato tu maestra!”
“No, mi piace molto leggere ma non insegno”
“Tu studiato?”
“Sì, ho studiato lettere, italiano, ma non ho mai insegnato”
“Io studio diritto internazionale a Roma TRE, tutti esami bene, quelli d’inglese benissimo, ma italiano hanno detto me che devo fare master, perché qui essere in Italia e italiano devo imparare bene… tu puoi fare master a me? Io pagare!”
“Guarda, mi dispiace tanto ma io lavoro e do già delle ripetizioni, non ho proprio il tempo per farlo!!”
“Anche sera va bene, perché io pure lavoro, studio…”
“Eh, ma io ho anche un marito, una casa, non voglio occupare il mio tempo solo a lavorare!”
“Certo, ragione!”...e mi fa un sorriso dolce...
“Tu figli?”
eccola là! E mò che c’azzecc? (scusate l’espressione dialettale ma l’ho pensata così e così ve la riporto! Trad. “E ora cosa c’entra?”)

“NO”…”purtroppo no”…
“Ohhh, figli troppo importanti! Figli sangue tuo e di marito, parte di voi che cresce ed è per sempre… non importante lavoro, tu pensa figli!”
“Eh…lo so… ma non è sempre semplice!”… 
“Sì, tu stare solo tranquilla… tutto dipende dalla testa!”, dice battendosi un colpetto sulla fronte...
mmm… ma cosa c’è dentro questa c…o di testa allora? :-o
“Ok ci provo, promesso!”
“Brava! Tanti tanti auguri!”
“Grazie, anche a te per i tuoi studi!”

e scappo via… dimenticandomi anche di quelle deliziose ballerine…

Per carità, è stato molto carino, dolce ed educato e ovviamente cosa ne sa lui delle mie pene... 
ma ora io mi e vi chiedo:

cos’è questo un segno, un messaggio o solo una tortura?!!



8 commenti:

  • Speranza | 14 ottobre 2011 20:18

    Opto per il segno del destino. L'avrei aiutato volentieri per l'italiano!

  • Owl | 14 ottobre 2011 23:26

    Si dai anch'io sono per il segno del destino. Il messaggio era un po' così, ma l'intenzione era tutta buona secondo me!

  • Clara | 14 ottobre 2011 23:29

    Segno del destino. Bacio di buonanotte

  • lafranciulla | 15 ottobre 2011 01:11

    mi piace pensare che fosse IL destino venuto a darti buoni consigli.

  • Emily | 15 ottobre 2011 09:22

    Io non credo nel destino... Secondo me è solo il fatto che spesso dal nostro viso traspare quello che abbiamo nel cuore e gli altri se ne accorgono e ci lanciano messaggi!

  • Nora | 15 ottobre 2011 09:40

    ... Potrebbe sembrare uno di quei consigli non richiesti di cui parla Nina, ma è chiaro che le sue intenzioni erano buone... nella loro semplicità. Io lo prenderei in positivo, niente torture, no no.
    Ti mando un bacione grosso e ti auguro un sereno fine settimana, perché te lo meriti tutto!

  • Anna | 15 ottobre 2011 10:16

    misssun,
    quante volte abbiamo pronunciato in passato anche noi queste parole con la sola intenzione di dare un segnale positivo? se non ci caschi dentro con tutte le scarpe non te ne accorgi che le parole fanno male...
    prendile per le parole di uno sconosciuto che voleva essere carino con te, non sempre è facile incontrarne uno.
    ti abbraccio

  • missSunshine | 15 ottobre 2011 14:13

    avete ragione ragazze... no so se è stato il destino... ma sicuramente si è trattato di un messaggio di consolazione... quel ragazzo era così dolce quando mi parlava che davvero, a ripensarci oggi, credo mi sia proprio stato mandato per tirarmi su! :-)
    buona giornata e buon fine settimana a voi!
    bacioni***

Posta un commento