Non si parla d'altro...



Io lavoro con dieci uomini e una donna.

Andiamo tutti molto d’accordo e con alcuni siamo proprio amici.

I ragazzi ci confidano tutto, anche le cose più intime, e vogliono pareri e consigli… e parliamo di tutto.
Due giorni fa in pausa pranzo il tema dominante è stato… indovinate un po’? 
FIGLI.
Tutto è partito perché uno di loro, già papà di un bimbo di un anno e mezzo, ci ha detto di aspettare il secondo. Calcolate che SOLO due mesi fa mi aveva confidato di aver ricominciato la caccia!! Va bè… 
comunque c’è stata una disquisizione su quanto ci si possa al giorno d’oggi permettere di avere un figlio… loro pagano quasi tutti il mutuo e le spese da affrontare sono tante e credono non sia giusto mettere al mondo un figlio sapendo già di non riuscire a dargli il massimo. La maggior parte la pensa così… sono tutti trentenni, con compagne, fidanzate o mogli che lavorano (quindi due stipendi buoni, per cui di cosa stiamo parlando?!!!).
A parte due che hanno già figli, gli altri sono dell’idea che hanno così tanto tempo davanti, e che quando arriverà il momento propizio non ci saranno problemi ad ostacolarli… ho provato a dire la mia, ma sembra che io parli di ipotesi assai rare … beata ingenuità!
Ovviamente auguro a tutti un percorso liscio e tranquillo… ma a me sembra assurdo che non si metta in conto la possibilità che gli anni migliori, quelli più fertili, quelli in cui le ovaie sono giovani e iperattive, probabilmente li stai buttando via così…per aspettare il momento giusto. 
io ho fatto questa scelta prima di loro e per ovvi motivi mi sento di sconsigliarla.

Ieri mattina telefonata di un’”amica” che senza tanti preamboli mi annuncia la gravidanza di una ragazza che ha convissuto con noi in casa universitaria.
Fidanzati e conviventi da una vita, hanno deciso e puuf!...
“sai mi ha confidato che era il secondo mese che ci provavano, nemmeno lei si aspettava che sarebbe successo così in fretta!” (e lei sa quello che vivo io, che dolce!)…
“ora è al quarto mese, si vede già la pancetta, che carina, sono così felici!” (grrrr!)…
“e…mi ha chiesto di te…” (me lo dice con tono dimesso) “e sai…non sapevo cosa dirle…” .
e io “sono molto contenta per loro, davvero, magari un giorno di questi la chiamo, ora però ti lascio perché devo andare a lavoro!”.

Ieri sera, in metro, di ritorno a casa stremata. Entro e vedo un posticino che mi aspetta, mi siedo, prendo il mio libro e comincio a leggere. Dopo tre fermate entrano due ragazze, più o meno della mia età, e mi si piazzano davanti. Chiacchierano. Non voglio ascoltare, ma è impossibile non farlo. Aspettano un figlio, entrambe (evidentemente da pochi mesi perché le pance non sono visibili). E una parla di quanto sia successo tutto così naturalmente, e l’altra di quanto non se l’aspettasse perché non aveva avuto rapporti mirati e si confrontano sugli esami fatti e su opinioni varie dei ginecologi e bla,bla,bla.
Scendono alla mia stessa fermata. Ovviamente.

Oggi a pranzo MrSun torna a casa e mi dice che ha ricevuto la chiamata di un vecchio amico che non sentiva da tempo… “…e poi mi ha detto che ad agosto è diventato papà”.

E mentre il mio risotto con i funghi finiva di cuocere ho pianto, pianto, pianto.

…perché ho i dolori forti del primo giorno e perché sono stufa.

Voglio stare un po’ sola.



12 commenti:

  • Nora | 17 settembre 2011 19:18

    Eccomi qui... sono tornata! Casa mia è il luogo dove mi sento meglio ;-)

    Quasi tutte le mie amiche sono mamme... e molte colleghe. So cosa si prova ogni volta. Da un lato sono felice che per tante donne sia così naturale e semplice (a chi si potrebbe augurare il contrario?! Noi lo sappiamo bene!), dall'altro anch'io penso fra me e me: beata ignoranza.

    Ti mando un abbraccio forte...

  • missSunshine | 17 settembre 2011 19:45

    ciao nora cara... bentornata a casa allora!
    sono proprio instabile in questo periodo... ti avevo promesso che non avrei pianto e invece.. alterno momenti di tranquillità ad attimi di nervosismo... crollo poi mi riprendo... sono forte e poi fragile.
    grazie. ti stringo forte forte anch'io!!
    buona serata! ♥

  • Nora | 17 settembre 2011 20:31

    Le tue sono emozioni così umane. Non rimproverarti! Anzi, regalati una serata e poi una bella domenica fatte di cose piacevoli. Un bacione!

  • Emily | 18 settembre 2011 09:29

    Oh cara Sun come ti capisco.. Intorno a me sembra lo facciano apposta... E io piango piango piango... perchè penso di stare a buttare via gli anni migliori, perchè ora sono giovane e dovrei avere meno problemi. Anche io sono molto instabile, e da felice mi rabbuio in un attimo.. Mi dispiace sentirti così, ci sono stata io qualche giorno fa dopo che una mia cara amica mi ha detto di essere incinta. Vedrai che toccherà anche a noi cara... Un abbracio fortissimo!!! io sono vicina a te...

  • missSunshine | 18 settembre 2011 11:38

    @nora: ieri sera MrSun mi ha praticamente "trascinato" fuori casa!! e oggi nel pomeriggio abbiamo da fare alcuni giri... sì cerco di non chiudermi nel mio guscio altrimenti è peggio, lo so. il buio devo tenerlo a bada!!
    bacio e buona domenica!

    @emily: grazie emily! so di non essere la sola a vivere queste emozioni altalenanti da quando ho conosciuto voi, perché intorno a me sento solo storie perfette, che seguono il loro ciclo naturale, senza intoppi...e mi sembra di essere un'aliena! poi più passa il tempo più ho la sensazione che mi guardino con desolazione...ed è una cosa che mi urta molto e aggiunge sofferenza...
    allora mi rifugio qui con voi, perché so che potete capire fino in fondo quello che provo!
    speriamo arrivi presto il nostro momento...
    ti abbraccio con affetto e la sento la tua vicinanza,davvero! :-)

  • pinkmommy | 18 settembre 2011 17:04

    tesoro ti capisco, so bene come ti senti...ti mando un abbraccio fortissimo, spero tu stia passando un week end sereno e che riesca a sentirti meglio...un bacione!

  • Anna | 18 settembre 2011 19:33

    Tesoro, sai che posso capire vero? un giorno sono io che sto giù e tu arrivi con la speranza, un altro sei tu che stai così e arrivo io...
    una mia amica mi ha detto "se a te dicessero che a 40 anni diventerai mamma, certo non staresti qui a disperarti ogni mese". E' questo il problema, ci dicono di non pensarci, di coltivare il pensiero positivo, di sperare. Tutte cose che facciamo per carità! ma è l'incertezza che mira alle basi e ti fa tremare le gambe. Quel dolore che mensilmente si rinnova, mese dopo mese, senza mai darti una tregua, un sorriso. Davvero è così semplice dare consigli, ma non è possibile se non ci sei passata. Non ce la fai a non pensarci, ma come si fa? Ed io stasera devo uscire a cena, devo andare dal nostro migliore amico che non vediamo da mesi perchè (confesso) in parte lo stiamo evitando. Aspettano un bambino, non cercato (ovvio) ed io mi sento una merda a scriverle queste parole, ma chi ti vuole bene, lo capisce come stai. A me è servito per selezionare le persone, per capire chi mi vuole bene. Almeno questo, l'attesa ce lo ha regalato. E non è poco, perchè ora siamo, sicuramente, più ricchi. un abbraccio

  • Owl | 19 settembre 2011 00:02

    Anch'io direi ai tuoi colleghi di non sprecare tanta vita... Io l'ho fatto a suo tempo e ci ho sbattuto il muso contro. Ora sto attenta, a non sprecare, neanche le emozioni altrui.

    Buonanotte Sun, ti abbraccio

  • missSunshine | 19 settembre 2011 10:28

    @pink: grazie pink!! il weekend è stato tranquillo, ho cercato di rilassarmi e ho provato a pensare ad altro... in compenso stanotte ho dormito poco e stamattina sono uno straccetto! uffff!!!passerà!!
    ti abbraccio anch'io e buona giornata!

    @anna: so che mi capisci. è vero ci alterniamo a tirarci su e meno male! :-) anche io ho selezionato sai, e ho scoperto cuori più vicini a me di quanto pensassi!! grazie annina!!
    un bacio grande e che sia una giornata "piena di sole" per te!

    @owl: a un paio di loro, a cui sono particolarmente legata, lo dico continuamente: "non buttate via questi anni!!"...io sento di doverlo gridare poi è ovvio che ognuno ha il suo percorso!
    mi piace molto questa cosa che hai detto owl, di non sprecare nemmeno le emozioni degli altri... è vero, sono un dono prezioso e saperle custodire è una ricchezza!
    ti stringo e ti auguro una felice giornata!

  • Clara | 19 settembre 2011 10:43

    Solo un abbraccio, sorellina!

  • Yermetra | 19 settembre 2011 10:45

    Ah come ti capisco.
    Certe volte ti sembra di esserti lasciata indietro quell'inquietudine, di aver lavorato su te stessa bene per stare più tranquilla e poi... il mondo si allea per ricordarti che il pensiero positivo non è una PMA e che gli altri sì e tu no.
    Però poi ricominci a lavorare su te stessa... Ed è un circolo.
    Io incrocio le dita per te, per me, per noi che questo bimbo ce lo sudiamo. Per noi che abbiamo fatto i calcoli economici e che "ora non è il momento, c'è da spendere i soldi per la casa" e abbiamo dato per scontato che sarebbe successo così per caso.
    Per noi che siamo come gli altri ma un pò diverse.
    Ce la mettiamo tutta, no?

  • missSunshine | 19 settembre 2011 11:25

    @clara: ...lo sto sentendo tutto il tuo abbraccio...forte, sincero, pieno di speranza! grazie tesoro!!

    @ yermetra: hai ragione, è davvero un circolo, non se ne esce porca miseria!! un momento mi sembra di essere forte e propositiva e il momento dopo eccomi cupa e spenta... e vorrei essere in un'isola deserta...
    ma ce la mettiamo tutta, sì,sì,sì!!! grazie dell'incoraggiamento!! un bacio

Posta un commento