Dov'è il nemico?

Sono seduta sul divano col mac sulle gambe e una pagina bianca dove scrivere le mie emozioni.

Mi sento frastornata e abbattuta come il ramo di un albero mosso dal vento, che ha paura di spezzarsi…mi sento fragile e ho gli occhi pieni di lacrime che trattengo e non voglio far scendere giù…

Mi sento pazza…perché la gine mi dice che sto bene… e io soffro.
Sì soffro. Non so cosa combattere. Sono pronta, agguerrita. 
ma non so cosa combattere.
Sento che c’è una battaglia ma non vedo il nemico.
Dove vado? Cosa faccio? Non voglio perdere tempo.
Ho paura del tempo.

Probabilmente il mio ovaio destro, che si è rimpicciolito parecchio dopo la laparo, non è attivo come quello sinistro che invece lavora perfettamente, ma a parte questo tutto è al suo posto.
Non ci sono più aderenze né cisti.

Lei dice che non devo pensare che la ricerca dura da quattro anni, ma da cinque mesi. Il periodo prima dell’intervento non fa testo.
Ma io questi anni me li sento tutti addosso, mi schiacciano piano piano.

E ora? Ora misterSun deve vedere un andrologo. 
Così, perché lui non ha mai fatto una visita e perché ha quest’infezione (lo strepto) che non abbiamo debellato con la prima cura e la gine vuole che questa volta gliela prescriva un esperto. 
Lui è contento di farlo.
Quando poi sarà “pulito”, io dovrò prendere il clomid e fare il monitoraggio follicolare… questo sicuramente a settembre.
Tutto programmato.

Non so cosa c’è che non va.
Forse solo paranoie inutili, forse follia pura.
So che faccio la forte davanti a tutti, quella che non si butta giù e che vede sempre il bicchiere mezzo pieno, ma so anche che fingo.
Questa giornata mi ha svuotata. mi sento stupida.

Per fortuna è finita. Sono stanca.
Domani faremo le nostre cose del sabato e andremo avanti.

6 commenti:

  • Owl | 25 giugno 2011 00:56

    Non sei affatto stupida. E capisco cosa vuol dire combattere una guerra a suon di forse sarò quello, forse quell'altro, ma il risulato non lo si porta a casa lo stesso. Dirti coraggio serve a poco, ma sfogarsi serve sempre. Una volta buttate fuori certe cose le vedi in modo diverso.

    Ti auguro che domani sia un giorno di quelli più leggeri.

    Un abbracccio

  • Marica | 25 giugno 2011 01:50

    eh, ti capisco benissimo perche' ci sono passata pure io.... questi momenti di sconforto sono cosi' brutti... ma l'importante e' non arrendersi, soprattutto e' non scoraggiarsi.
    cercare davvero di vedere il bicchiere mezzo pieno, perche' quando vedrai "davvero" quel bicchiere mezzo pieno tutto il resto passera' in secondo piano, e sarai contenta per quel "mezzo pieno" piuttosto che infelice per quel "mezzo vuoto".

    lo so che le mie ora ti sembrano solo parole stupide, ma verra' il momento in cui tutto questo sara' un lontano ricordo, fidati.

    stringi i denti, vai avanti, e apprezza le cose e le persone belle che ti stanno attorno.

    spesso il nostro peggior nemico siamo noi stesse.

  • Speranza | 25 giugno 2011 08:57

    Il nemico è dentro di noi: sempre. Lo sentiamo anche quando non c'è. Non riusciamo mai a rilassarci completamente e una bella notizia, per noi donne, significa che la prossima sarà catrastrofica! Forse è il caso che ci rilassiamo un po'. Prendila -se ci riesci - per quella che è: solo una bella notizia. Buon weekend

  • Nora | 25 giugno 2011 09:34

    So cosa significa sentirsi il tempo addosso, come se fosse trascorso tutto quanto assieme.
    Si ha un bel daffare a sorridere, a mettercela tutta... ed è un bene che sia così, ma noi desideriamo "qualcosa" che è troppo grande da trattenere, non è un desiderio qualsiasi.
    Non sei stupida, sei tanto stanca e lo capisco sin troppo bene. Il segreto è proprio quello che scrivi: chiudere una giornata pesante e sapere che domani ne comincerà una nuova che sarà un po' meglio della precedente, e così via sino a quando non ti sentirai di nuovo in forze.

    Ti auguro un bel fine settimana leggero, con tante piccole cose piacevoli.

    Un abbraccio...

  • Nina | 25 giugno 2011 16:27

    Stupida? Mai! Casomai vera e umana. Tu vorresti un nemico da combattere e io che ce l'ho non voglio più combattere. Domani sarà un giorno migliore, perchè sei in movimento...in trasformazione :)

  • missSunshine | 26 giugno 2011 11:43

    Grazie ragazze! ieri sera sono passata al volo e ho trovato le vostre cinque perle (per citare nina!)... preziose per me.
    non ero ancora molto tranquilla e non lo sono tuttora, ma è importante leggere i vs incoraggiamenti e la vs comprensione!! mi da sollievo... sono così felice di avervi trovate!
    vi stringo in un forte abbraccio e vi auguro una serena domenica!! :-)

Posta un commento